Home Archivio storico 1998-2013 Generico L’Anp denuncia l’ingovernabilità delle istituzioni scolastiche

L’Anp denuncia l’ingovernabilità delle istituzioni scolastiche

CONDIVIDI
  • Credion


L’Anp ha inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri, ai Ministri della Funzione Pubblica, dell’Istruzione, dell’Economia e delle finanze, al Presidente dell’Aran ed al Presidente della Corte dei Conti, una lettera per "denunciare i molti profili di illegittimità ed i vuoti normativi (dovuti alla mancata ripresa di precedenti norme contrattuali) che si registrano nella preintesa sul CCNL del comparto scuola, sottoscritta il 16 maggio scorso dall’Aran e dai sindacati Confederali e dallo Snals".

In particolare per le competenze e il funzionamento degli organi collegiali che non sono modificabili dai contratti.

L’Anp "… ritenendo che queste invasioni di campo determinino una situazione di ingovernabilità gestionale ed organizzativa delle istituzioni scolastiche, favoriscano un clima di conflittualità tra i diversi operatori della scuola e siano gravemente lesive degli interessi professionali dei dirigenti delle scuole così come definiti per legge…" chiede alle competenti Autorità che, "in sede di formulazione della autorizzazione governativa alla stipula del contratto, venga data indicazione alle parti di sanare i profili di illegittimità contenuti nella ipotesi di accordo e di colmarne i vuoti contrattuali".