Home Archivio storico 1998-2013 Generico L’enjeu de l’enseignement du français aujourd’hui en Italie

L’enjeu de l’enseignement du français aujourd’hui en Italie

CONDIVIDI
  • Credion
Le proposte di riforma dei curricoli scolastici degli ultimi anni hanno coinvolto direttamente l’insegnamento/apprendimento del francese in contesto scolastico, apportando cambiamenti che hanno confuso e talvolta allarmato i docenti di francese, come nel caso dell’art.25 del D.L. del 17 ottobre 2005.
Permane attualmente una situazione di grande incertezza di fronte alle novità che si sono succedute fino al più recente blocco del Decreto deciso dal nuovo Ministro del Ministero della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni.
Con la giornata di formazione “L’enjeu de l’enseignement du français aujourd’hui en Italie», che si svolgerà a Napoli il 13 ottobre 2006, l’Anief vuole tentare di fare chiarezza sulle ultime novità riformistiche.
Gli spunti di riflessione raccolti in tale occasione permetterà all’ANIF di apportare il contributo italiano al dibattito intellettuale e culturale avviato in Europa dalle associazioni di docenti europei di francese che si riuniranno a Vienna, dal 2 al 5 novembre 2006, per il 1° Convegno Europeo dei Professori di Francese, organizzato dalla Ceo e dalla Ceco, le 2 Commissioni permanenti europee della Fipf. Per la prima volta, un convegno offrirà una tribuna ai professori di Francese per far sentire la loro voce, nella prospettiva di una “una politica comune europea” volta a dare un nuovo impulso all’insegnamento del francese.
Con la convinzione che è possibile gestire i cambiamenti grazie alla capacità di innovazione dei docenti, l’Anief offre l’opportunità di seguire, nel corso della giornata, alcuni atelier pedagogici incentrati su proposte didattiche e progettuali utili ai docenti di Francese come possibili piste di intervento per innovare le pratiche di classe e d’istituto.