Home Politica scolastica L’Expo, la Giannini e la pubblicità a Mcdonald’s nelle scuole

L’Expo, la Giannini e la pubblicità a Mcdonald’s nelle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Interpellanza del Movimento 5 Stelle rivolta al Miur per chiarire la vicenda della circolare inviata dall’assessore all’istruzione della regione Lombardia

“Non è accettabile che un Ente pubblico faccia promozione commerciale nelle scuole e, come se ciò non bastasse, pubblicizzi una precisa catena di ristorazione. Con una sola mossa l’assessore all’Istruzione della regione Lombardia, Valentina Aprea, ha calpestato etica, difesa dei produttori locali e del made in Italy, e il valore dell’educazione ad una alimentazione sana, come tra l’altro indicato nelle ‘Linee guida per l’educazione alimentare nella scuola italiana’”.

Lo affermano i deputati del MoVimento 5 Stelle commentando l’interpellanza urgente, a prima firma Silvia Benedetti, rivolta al ministro dell’Istruzione che prende spunto da un episodio accaduto circa due settimane fa.

Icotea

“L’assessoreAprea ha ben pensato di inviare una circolare agli istituti scolastici del territorio, invitando gli studenti in visita ad Expo a usufruire, per i pasti, delle agevolazioni economiche concordate con Mc Donald’s. Un episodio che il M5S ritiene gravissimo e rispetto al quale chiede al Ministro Giannini di assumere provvedimenti urgenti.”.

“Questa vicenda ha dell’incredibile – afferma la deputata Benedetti – e vogliamo che la circolare in questione venga immediatamente rettificata. Episodi del genere non devono mai più avvenire nella scuola italiana. Ci domandiamo se l’intervento di Aprea sia stato solo del tutto fuori luogo, o se ci sia dell’altro. Attendiamo dal ministro Giannini risposte chiare e inequivocabili”.