Home Attualità L’inaugurazione dell’anno non più al Quirinale: il 28 settembre a Napoli

L’inaugurazione dell’anno non più al Quirinale: il 28 settembre a Napoli

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La notizia circolava da tempo: quest’anno la cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico non si svolgerà al Quirinale ma in una scuola di Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli.

La decisione è stata presa dal nuovo Capo dello Stato, Sergio Mattarella, che per mandare un messaggio forte al Paese sull’importanza della scuola, ha ritenuto individuare un istituto scolastico simbolo: si tratta della scuola superiore “Davide Sannino”, intitolata al ragazzo che a 19 anni, appena diplomato, era il 1966, fu ucciso fuori una pizzeria nel corso di una rapina. Una scuola, quindi, che nel tempo è diventata uno dei simboli contro la devianza giovanile e, in generale, la malavita.

ICOTEA_19_dentro articolo

Alla cerimonia parteciperanno, oltre al ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, anche le massime autorità dello Stato, parteciperanno, come ogni anno, esponenti del mondo della cultura, dello sport, dello spettacolo e delegazioni di studenti e professori provenienti da tutta Italia.

 

{loadposition eb-motivare}

 

La cerimonia “intende, nel dare un forte segnale di fiducia al mondo della scuola, attribuire il giusto risalto al lavoro svolto da tanti docenti e studenti sui temi della cittadinanza attiva, della legalità, dell’integrazione, dell’intercultura, delle pari opportunità e delle eccellenze scolastiche”, si legge in una nota degli organizzatori. Anche quest’anno l’evento sarà trasmesso in diretta su Rai 1 con il programma “Tutti a scuola”. 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese