Home Sicurezza ed edilizia scolastica La Corte dei Conti critica il piano di sicurezza antisismica delle scuole

La Corte dei Conti critica il piano di sicurezza antisismica delle scuole

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il piano straordinario di messa in sicurezza degli edifici scolastici nelle zone a rischio sismico (legge n. 289/2002), lanciato dal Governo dell’epoca dopo il crollo della scuola di San Giuliano di Puglia a causa di un terremoto compie 15 anni.

Un compleanno amaro perché la Corte dei Conti ne traccia un bilancio non positivo.

Infatti, in una relazione, evidenzia le criticità e i ritardi nell’applicazione del piano.

ICOTEA_19_dentro articolo

Un dato su tutti: dei 2651 interventi previsti, solo 1617 (il 61%) sono stati completati, mentre risultano avviati 1951 progetti e 637 non sono mai iniziati (24%). Unico aspetto positivo: l’istituzione dell’Anagrafe degli edifici scolastici.

Preparazione concorso ordinario inglese