Home Precari La Flc-Cgil: “A Natale tutti a casa di Renzi e della Giannini”

La Flc-Cgil: “A Natale tutti a casa di Renzi e della Giannini”

CONDIVIDI

La Flc Cgil del Sannio passa all’attacco sul versante della provocazione diretta, constatata la situazione di grave disagio in cui si trovano tanti precari  che non riceveranno neanche entro Natale lo stipendio. Oltre a chiedere un immediato provvedimento legislativo utile a risolvere alla radice questo problema e a stanziare i soldi necassari, la Flc-Cgil accusa l’inefficienza del sistema informatico del MIUR, ragione che crea frustrazione nel personale di segreteria costretto in un lavoro da “corpo a corpo” con un sistema pieno di falle.

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

Icotea

{loadposition bonus}

 

Tuttavia, al di là delle parole, i fatti mostrano che anche per il mese di dicembre molti lavoratori precari della scuola continueranno a non ricevere la retribuzione per il lavoro svolto e non sarà garantito neanche il cenone di Natale: da qui la provocazione: “Invitiamo i precari in massa e con i loro figli, a farsi ospitare a cena dal premier Renzi e dalla ministra Giannini, responsabili del loro disagio”.