Home Politica scolastica “La riforma porterà il 10% di docenti in più a scuola: le...

“La riforma porterà il 10% di docenti in più a scuola: le polemiche su certi dati sono positive”

CONDIVIDI

Davide Faraone, sottosegretario al Miur, torna a difendere la Legge 107/15: la riforma porterà il 10% in più di docenti a scuola, le polemiche su questi fatti sono positive.

L’occasione è stata la giornata finale del progetto Sos Scuola presso il modulo provvisorio scolastico ‘Gianni Rodari’ di Pagliare di Sassa all’Aquila, dove ha partecipato in rappresentanza del Governo.

Icotea

“Ogni volta che c’è una riforma c’è una polemica. Io mi preoccuperei di più se ci fossero polemiche perché il governo non fa nulla. Se ci sono polemiche perché si fanno delle cose, credo che sia un fatto positivo”.

Il sottosegretario ha aggiunto che “siamo alla fase operativa della riforma della scuola, stiamo procedendo con le assunzioni degli insegnanti. Stiamo realizzando un sogno degli insegnanti che sono stati precari per anni e diventano insegnanti di ruolo. Momento positivo, ora siamo alla fase operativa della legge. Il primo tassello sarà l’assunzione degli insegnanti. Sono insegnanti in più per ogni scuola, circa il 10 per cento in più di quelli tradizionali”.

 

{loadposition eb-territorio}

 

“Come governo nazionale – ha detto ancora il sottosegretario – abbiamo destinato 4 miliardi di euro all’edilizia scolastica, considerandola come una priorità”. Pertanto, “l’opera di ricostruzione che riguarda L’Aquila dove c’è stato un terremoto è un’opera che riguarda l’intera ricostruzione dell’edilizia scolastica nazionale”.

Il progetto Sos scuola in un anno ha riqualificato tre scuole a Palermo, Arsoli e Roma e ha ottenuto dal Parlamento Europeo il riconoscimento ‘Civi Europaeo Premium’: “con Sos scuola si costruisce partecipazione sul bisogno dei cittadini. Un progetto importante che dà valore aggiunto alla scuola – ha concluso il sottosegretario – Sos scuola è partito da Palermo per allargarsi su scala nazionale toccando anche L’Aquila”. 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola