Home Archivio storico 1998-2013 Generico La “schiena” va a scuola

La “schiena” va a scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Lo zaino? Spesso troppo pesante o non portato nella maniera corretta. I banchi? A volte la loro ergonomia non va d’accordo con la schiena dei nostri figli. Il tempo passato davanti ai libri? Troppe ore nella stessa posizione.

E posture scorrette o atteggiamenti sbagliati della colonna sono fonte di preoccupazione per il 95% dei genitori, convinti che possano provocare scoliosi o cifosi. 
Isico (Istituto Scientifico Italiano Colonna Vertebrale) presenta dieci regole per salvaguardare la schiena dei nostri figli.
 
Il decalogo della schiena che va a scuola (a cura di Isico):

1)       Il peso dello zainetto non deve superare il 10-15% di quello corporeo, non deve essere né troppo grande né troppo pesante;
2)       Attenzione al momento in cui si solleva lo zainetto: appoggiarlo su un ripiano, fare in modo che sia ben aderente alle spalle e disporre il materiale più pesante vicino allo schienale;
3)       Riempire lo zainetto in altezza e larghezza mai in profondità, facendo attenzione che il peso sia simmetrico;
4)       Non correre, non tirare lo zainetto di altri e non fare sforzi con lo zainetto sulle spalle;
5)       Lo zaino ideale: uno schienale imbottito ma rigido, spallacci morbidi, una maniglia e se possibile cinture addominali;
6)       Evitare di tenere la stessa posizione al banco per tempi troppo prolungati: rilassare le spalle, fare piccoli movimenti e alzarsi;
7)       Leggere e studiare in posti e posizioni diverse: alla scrivania, sul letto, sul divano o camminando per casa;
8)       Un fisico allenato sopporta meglio il peso dello zainetto;
9)       Abbinare all’attività fisica scolastica un paio d’ore alla settimana di sport;