Home Generale La scuola ha un tesoretto ma la preside non lo spende. Ira...

La scuola ha un tesoretto ma la preside non lo spende. Ira dei genitori

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il comitato dei genitori dell’Istituto comprensivo Alberto Manzi, nel quartiere Pigneto a Roma, ha denunciato che la  scuola è finita in esercizio provvisorio dopo che il Consiglio d’Istituto ha bocciato il programma annuale 2020 con 15 voti contrari su 17.  A quel punto è  stato quindi nominato un commissario ad acta, mentre tutti i genitori dei 4 plessi stanno raccogliendo firme a supporto di una richiesta di sostituzione dell’attuale dirigenza scolastica.

Avanzo non programmato

Si tratterebbe di un avanzo non programmato di  “155. 000 euro, ben il 44% dell’avanzo totale, in crescita rispetto allo scorso anno quando era il 33% e questo in una scuola che invece avrebbe un enorme bisogno di risorse economiche. A nulla è servito – spiega il comitato genitori – chiedere alla dirigente scolastica che anche solo una piccola parte delle risorse fosse destinata, a nulla è servito immaginare soluzioni per scongiurare responsabilmente un voto negativo e l’esercizio finanziario provvisorio. La risposta è sempre stata negativa, opponendo la ragione di una prudenza contabile, incomprensibile sia rispetto alle esigenze della scuola che ha un imponente saldo di cassa di quasi 300mila euro”.

“I nostri figli hanno una scuola con un tesoretto di 155.000 euro ma lo vedranno mai utilizzato?”

ICOTEA_19_dentro articolo
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese