Home Università e Afam La tassa minima d’iscrizione all’università aumenta dell’1%

La tassa minima d’iscrizione all’università aumenta dell’1%

CONDIVIDI
  • Credion

Il Miur che comunica il nuovo importo della tassa minima d’iscrizione all’università, cioè una delle voci che rientrano nel grande gruppo delle tasse universitarie. Il nuovo decreto emesso dal Ministero stabilisce che l’importo minimo per iscriversi nelle università italiane nell’anno accademico 2016/2017 è di 201,58 euro. La cifra della tassa minima è aumentata leggermente rispetto all’anno scorso, quando era stata fissata a 199,58 euro. Pertanto l’aumento annuo è pari all’1%. A tal riguardo il coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari ha detto: “La tassa di iscrizione indicata dal ministero è solo una delle tante voci che compongono la tassazione studentesca. L’aumento di questa componente è solo la punta dell’iceberg, e si inserisce in un contesto già estremamente sfavorevole per gli studenti: le tasse universitarie sono aumentate di oltre il 50% negli ultimi dieci anni, e con una tassazione media di oltre 1200 euro siamo saldamente ancorati al terzo posto per le tasse più alte in Europa”.