Home Generale La tecnologia protagonista di Biennale Tecnologia dal 12 al 15 novembre 2020

La tecnologia protagonista di Biennale Tecnologia dal 12 al 15 novembre 2020

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Politecnico di Torino propone un ricco programma di appuntamenti che dal 12 al 15 novembre avranno al centro il ruolo che la tecnologia ha assunto in tutti gli ambiti della vita umana. In alleanza con Biennale Democrazia, 140 appuntamenti e 260 ospiti, l’iniziativa vuole aprire lo sguardo alle molteplici facce della tecnologia, strumento umano che proprio dall’uomo è creato, ma che in fondo condiziona in modo significativo la vita di ciascuno.

La rassegna nasce per dare ampio respiro ad una riflessione articolata, inclusiva e accessibile sul sempre più importante tema del rapporto tra tecnologia e società; per quattro giorni si discuterà delle implicazioni – ambientali, etiche, sociali, economiche e geopolitiche – di scelte riguardanti grandi temi tecnologici come l’intelligenza artificiale, l’energia, i trasporti e le telecomunicazioni, e più in generale ci si interrogherà su come governare la tecnologia nell’interesse della collettività.

Il calendario degli incontri, caratterizzato da un approccio interdisciplinare, comprenderà lezioni, dibattiti, laboratori e mostre con ospiti e relatori internazionali, con un programma a cui contribuiranno anche i linguaggi della narrativa, del cinema, della musica e delle arti figurative. Spazio anche alle scuole, alle quali verranno offerti laboratori e momenti didattici, alcuni dei quali specificamente pensati per le scuole primarie e secondarie.
Biennale Tecnologia si impegna a supportare gli studenti e gli insegnanti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di I e II grado in questo periodo di ripartenza, dicono gli organizzatori, offrendo attività e laboratori pensati dai ricercatori e dai docenti del Politecnico di Torino e in collaborazione con Associazione CentroScienza Onlus.

ICOTEA_19_dentro articolo

Le iniziative per le scuole

Sono già in corso e termineranno nei giorni della Biennale, numerose attività per le scuole, fino al 12 novembre.
Per gli insegnanti interessati è possibile compilare sin da ora il form per l’espressione di interesse per i laboratori del 2021, scrivendo a [email protected] (per i Laboratori didattici) per le iniziative future.

Questa l’offerta messa a disposizione per questa edizione di Biennale per le Scuole:
I Laboratori didattici, messi a punto in collaborazione con l’Associazione CentroScienza Onlus, sono dedicati alle scuole primarie e secondarie di I grado, per supportare i docenti nella costruzione di corsi all’avanguardia e per fornire agli studenti degli approfondimenti interattivi sulla tecnologia e l’innovazione.
La proposta di CentroScienza, in linea con l’attuale contesto scolastico, vuole fornire strumenti a supporto della didattica tradizionale, mista e a distanza, attraverso la promozione di nuove competenze soprattutto da parte dei docenti, ma anche attraverso la presenza della figura del tutor esperto.

Gli interventi di formazione saranno composti da due parti:
la prima durante i quali il tutor espone alcuni concetti con l’aiuto di immagini o eseguendo esperimenti in diretta.
la seconda dedicata alle domande e all’interazione con i ragazzi.
Tra i temi dei laboratori, tutti della durata di 90 minuti, vi sono gli asteroidi, il DNA, l’economia con Kidseconomics, l’evoluzione, la plastica e non mancano il magnetismo e l’informatica, dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado.

“L’Esperto in classe” è l’iniziativa di Biennale Tecnologia rivolta alle scuole medie superiori in un periodo di ripartenza per studenti e insegnanti. I ricercatori e i docenti del Politecnico di Torino hanno messo a disposizione la loro esperienza e le loro risorse accademiche per creare una serie di approfondimenti didattici sui temi legati alla sostenibilità. Sono state erogate più di 60 lezioni gratuite a più di 80 classi raggiungendo più di 2000 ragazzi e ragazze in tutto il territorio piemontese.

Alcune lezioni, nel solo Comune di Torino, sono state erogate in presenza presso le scuole. Gli esperti hanno coinvolto gli studenti e i docenti su temi quali la dissalazione dell’acqua di mare, l’energia del moto ondoso, le fibre ottiche e l’intelligenza artificiale, ma anche il territorio e la fusione nucleare,

Appuntamento per tutti il 12 novembre alle 17,30 con la conferenza inaugurale, con Francesca Bria e Bruce Sterling, che potrà essere seguita sul Canale online dell’Aula Magna.
Il programma si trova su https://www.biennaletecnologia.it/.

Preparazione concorso ordinario inglese