Home Archivio storico 1998-2013 Generico La trasparenza va in rete, ma nel rispetto della privacy

La trasparenza va in rete, ma nel rispetto della privacy

CONDIVIDI
  • GUERINI

I genitori potranno informarsi tempestivamente circa l’andamento scolastico dei figli e potranno effettuare on line anche adempimenti amministrativi come la presentazione della domanda di iscrizione. Il diritto alla riservatezza sarà salvaguardato tramite l’assegnazione di una password, che consentirà agli utenti di consultare soltanto i documenti che li riguardano personalmente. E’ prevista anche la possibilità di usufruire di contatti on line con i vari docenti per consentire l’attivazione di interventi individualizzati. Il servizio sarà attivato a partire dal prossimo anno grazie ad un progetto finanziato dalla fondazione cassa di risparmio di Torino: 10 miliardi per il 2000, ai quali si aggiungeranno altri 32 miliardi fino al 2003.
Il supporto informatico viaggerà su 2 livelli: uno aperto a tutti e un altro al quale si accederà tramite login, che utilizzerà la rete intranet, che sarà attivata mettendo in rete le scuole ed i Provveditorati. Il beneficio non sarà attribuito a tutte le istituzioni scolastiche, ma soltanto a quelle che risponderanno al bando emanato il 4 luglio dalla fondazione. L’iniziativa è rivolta alle scuole pubbliche e private (purché parificate e facenti capo ad organizzazioni non profit) di ogni ordine e grado insediate sul territorio della regione Piemonte e della Valle d’Aosta, che propongano progetti per l’inserimento di strumenti informatici di ausilio alla didattica e per l’automazione delle procedure scolastiche.
Ogni scuola o gruppo appositamente consorziato di scuole, che abbia intenzione di utilizzare le disponibilità della fondazione, può proporre un progetto finalizzato al miglior utilizzo degli strumenti informatici per il funzionamento della scuola sul piano didattico o sul piano gestionale e organizzativo, in stretta relazione al piano dell’offerta formativa della scuola o del consorzio stesso La richiesta di partecipazione va inoltrata al “Csi Piemonte, Direzione Scuole, Corso Unione Sovietica 216, 10134 Torino”, entro il 31 ottobre 2000 specificando sulla busta la seguente dicitura: “Bando per il finanziamento di progetti finalizzati allo sviluppo di sistemi informativi per l’organizzazione e la didattica delle Scuole del Piemonte e della Val d’Aosta”.La commissione di valutazione procederà, entro i successivi 30 giorni, all’ammissione dei progetti ritenuti meritevoli.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Csi Piemonte, Paola Maggiora 011/3168614; fax 011/3169900; e-mail [email protected].