Home Attualità L’alternanza scuola lavoro? Una opportunità

L’alternanza scuola lavoro? Una opportunità

CONDIVIDI
  • Credion

A sostenere che l’alternanza scuola-lavoro sia una opportunità è Eleonora Voltolina della Repubblica degli Stagisti: «Se voglio essere onesta con voi, devo dirvi che tutto questo livore verso l’alternanza scuola-lavoro non ha ragione di esistere. Che nessuno vi sta sfruttando. Io voglio parlare alla vostra testa, non alla vostra pancia»

Esiste da oltre un decennio

E aggiunge, così come l’esperta pubblica su Linkiesta.it: “L’alternanza esiste già da oltre un decennio, ma la recente riforma della “Buona scuola” da facoltativa l’ha resa obbligatoria e (….) le scuole si trovano di colpo a dover gestire numeri importanti: per ogni “classe” gli studenti sono circa mezzo milione. Dunque bisogna trovare migliaia e migliaia di datori di lavoro, piccoli e grandi, pubblici e privati, disponibili a dare ospitalità a questo mare di ragazzi, solitamente minorenni, permettendo che “assaggino” il mondo del lavoro.

Icotea

Assecondati

“Le scuole sono in affanno, i numeri sono troppo grandi e la cultura dell’alternanza è ancora troppo poco diffusa tra dirigenti scolastici, insegnanti, imprenditori.  I ragazzi dunque protestano e una parte del mondo associativo, sindacale e politico – chi in buona fede, chi meno – li asseconda, quasi li sobilla.

Controcorrente

“Da fondatrice e direttrice di una testata che si chiama “Repubblica degli Stagisti”, da giornalista che nell’ultimo decennio ha fatto ogni possibile battaglia per i diritti degli stagisti per me- conclude Voltolina- sarebbe davvero facile oggi schierarmi dalla parte dei giovani che hanno scioperato. Dire che hanno ragione. Che passare due settimane a servire hamburger non ha nulla di formativo.

“Ma non è così, e per molti validi motivi. E allora, oggi, io scelgo di parlare non alla pancia dei giovani, ma alla loro testa”.