Home Precari Laureati in ingegneria, non tocca la III fascia Istituto per A027

Laureati in ingegneria, non tocca la III fascia Istituto per A027

CONDIVIDI

Si apre un fronte di contenzioso riguardo l’accesso in III fascia di Istituto per la classe di concorso A027 di matematica e fisica per i laureati in ingegneria entro l’anno accademico 2000/2001. I suddetti laureati possono entrare nelle graduatorie di Istituto di terza fascia per il triennio 2017-2020 per la classe di concorso A027 matematica e fisica?

DM 374/2017 nega questa opportunità agli ingegneri

Secondo quanto emerge dal Decreto Ministeriale n. 374 del 1° giugno 2017 che riapre le graduatorie d’istituto II e III fascia personale docente ed educativo, per i laureati in ingegneria, anche quelli che hanno acquisito il titolo entro l’anno accademico 2000/2001, non è data l’opportunità di entrare nelle graduatorie della classe di concorso A027 (matematica e fisica).

Ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera B) del DM 374/2017 l’entrata in III fascia di Istituto per le Cattedre di scuola secondaria di I e II grado, spetta agli aspiranti forniti di titolo di studio valido per l’accesso all’insegnamento richiesto di cui al D.P.R. n. 19/2016, nonché ai sensi dell’art. 5 del D.M. n. 259 del 9 maggio 2017 coloro i quali, all’entrata in vigore del D.P.R. n. 19/2016, sono in possesso di titoli di studio validi per l’accesso alle classi di concorso ai sensi del D.M. n. 39/98 e s.m.i. e del D.M. n. 22/2005 che possono partecipare alle prove di accesso ai percorsi di tirocinio formativo attivo di cui al D.M. n. 249/2010 e presentare domanda di inserimento nelle graduatorie di istituto per le corrispondenti nuove classi di concorso, come definite nelle tabelle A e B allegate al D.P.R. n. 19/2016.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nello specifico per i laureati in ingegneria entro il 2000/2001 l’entrata in terza fascia delle graduatorie di Istituto per docenti è regolata esclusivamente dal D.M. 39/1998 che non ha mai avuto modifiche integrative che riguardassero la classe di concorso di matematica e fisica (ex A049 oggi A027), per cui questa categoria di laureati non deve stare nelle suddette graduatorie per la classe di concorso A027.

Riguardo le modifiche integrative del DM 39/98, queste sono da riferirsi ad alcuni refusi tipografici elencati nella circolare ministeriale del 16 luglio 1998 prot. n.2400/C1, al DM 44/99 e al DM 25 settembre 2003, che in nessun caso modifica i titoli di accesso per la classe di concorso matematica e fisica.

Errore su ordinanza cautelare del Tribunale del Lavoro

Un docente di matematica e fisica con laurea in ingegneria conseguita nel 2001 era stato, dopo l’accertamento dei titoli, depennato dalla graduatoria di terza fascia della classe di concorso A027 (matematica e fisica) perché la laurea in ingegneria, anche se conseguita entro il 2000/2001 non era stata considerata titolo di accesso in tale graduatoria.

Il docente ricorre al Tribunale del lavoro di Reggio Calabria ed ottiene l’ordinanza cautelare n. 37/2018 (emessa il 10 settembre 2018) che lo riammette nella graduatoria di III fascia di A027, perché, a parere del giudice di prime cure, ci sarebbe il DM 354/98 che modifica e integra il DM 39/98 inserendo il titolo di laurea in ingegneria conseguito entro il 2000/2001 come titolo di accesso per l’inserimento nella III fascia di istituto per la classe di concorso di matematica e fisica.

Tale ordinanza cautelare di primo grado, a nostro parere, è destinata a non trovare accoglimento favorevole in secondo grado, in quanto si tratta di un vero e proprio errore di valutazione del giudice. Infatti l’acronimo s.m.i. affiancato al DM/98 non è da attribuirsi al DM 354/98, ma piuttosto, come suddetto, si riferisce nella circolare ministeriale del 16 luglio 1998 prot. n. 2400/C1, al DM 44/99 e al DM 25 settembre 2003, che in nessun caso modifica i titoli di accesso per la classe di concorso matematica e fisica.

DM 354/98 si riferisce soltanto alle procedure concorsuali

Basterebbe leggere con attenzione il DM 354/98 per capire che questo decreto è riferito all’aggregazione di classi di concorso finalizzata allo snellimento delle procedure concorsuali ed altre procedure connesse.

In buona sostanza il DM 354/98 ha consentito ai laureati in ingegneria entro il 2000/2001 di potere partecipare ai concorsi ordinari e riservati indetti con la legge 124/99, ma tale decreto non modifica il DM 39/98 per quanto riguarda l’accesso alle graduatorie di terza fascia di Istituto il cui aggiornamento è stato disposto dal DM 374 del 1°giugno 2017.

Significativa di quanto su esposto è una Nota MIUR del 2007 in cui appare evidente che il Direttore Generale Giuseppe Fiori  spiega che il D.M. n. 39/1998 prevede, per i laureati in ingegneria, specifici piani di studio per l’accesso sia alla classe 47/A: Matematica e sia alla classe 38/A: Fisica (così come prescritto anche dal D.M. n. 354/98 per l’accesso alla classe 49/A), ma non prevede l’accesso diretto alla cl. 49/A, dovendo questa servire al diretto reclutamento a tempo determinato (supplenze) di personale docente. Detto decreto ministeriale – continua la nota MIUR 2007 riferendosi al DM 39/98 – è espressamente indicato nei provvedimenti relativi alle iscrizioni nelle graduatorie di istituto e nei bandi di concorso per l’iscrizione nelle Scuole di Specializzazione per l’Insegnamento Secondario (S.S.I.S.) delle Università degli studi.