Home Sicurezza ed edilizia scolastica Le province italiane chiedono al governo più fondi per la sicurezza delle...

Le province italiane chiedono al governo più fondi per la sicurezza delle scuole

CONDIVIDI
  • Credion

Per mettere in sicurezza, efficientare e completare i piani antincendio delle scuole secondarie superiori  e realizzare nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali, le Province chiedono al governo nuove risorse finanziarie.

Le richieste sono state avanzate dall’UPI – Unione Province Italiane – in occasione dell’audizione nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato sulla manovra 2020. A tal riguardo ricordiamo, in riferimento ai  piani antincendio, che le procedure da attuare in caso di incendio possono comprendere (https://www.puntosicuro.it/incendio-emergenza-primo-soccorso-C-79/prevenzione-incendi-C-85/prevenzione-incendi-procedure-operative-piani-di-emergenza-AR-10304/):

Icotea
  • accertamento dell’entità dell’incendio;
  • segnalazione a tutto il personale del verificarsi di un incendio;
  • primo intervento sulle fiamme, mediante l’utilizzo dei dispositivi di lotta agli incendi;
  • richiesta di intervento degli Enti preposti alla gestione delle emergenze (VV.F, CRI, Protezione Civile, Polizia );
  • esclusione delle alimentazioni e delle utenze, quali l’energia elettrica, il gas ecc., e la messa in sicurezza di macchine ed impianti;
  • coordinamento del personale nelle fasi di esodo dai luoghi di lavoro;
  • assistenza alle persone con disabilità mobilità;
  • controllo dell’avvenuto abbandono di tutte le persone presenti nel luogo di lavoro