Home Attualità Legge di bilancio approvata al Senato. Alcune misure inerenti la scuola

Legge di bilancio approvata al Senato. Alcune misure inerenti la scuola

CONDIVIDI
  • Credion

Proroga contratti covid-19

Con l’approvazione dell’art. 326 della legge di bilancio 2022 è stato incrementato il fondo economico di 100 milioni, portandolo da 300 a 400 milioni di euro per l’anno 2022, al fine di prorogare fino al termine delle lezioni dell’anno scolastico 2021/2022 i contratti sottoscritti sia ai docenti sia al personale ATA fino al 31 dicembre.

Retribuzioni di posizione della parte variabile dei dirigenti scolastici

Al fine di adeguare la retribuzione di posizione della parte variabile dei dirigenti scolastici riguardo alla complessità e alla gravosità delle attività che sono chiamati a svolgere, la legge di bilancio ha incrementato il fondo unico nazionale per il finanziamento delle retribuzioni di posizione e di risultato, di 20 milioni di euro a decorrere dall’anno 2022. Inoltre ha previsto un incremento di ulteriori 8,3 milioni di euro per l’anno 2022 e di 25 milioni di euro per l’anno 2023.

Icotea

Riduzione alunni nelle classi

La legge finanziaria autorizza il Ministero dell’istruzione, a istituire classi in deroga a quanto previsto dalla normativa vigente al fine di promuovere un’efficace fruizione del diritto all’istruzione anche da parte dei soggetti svantaggiati collocati in classi con numerosità.

Detta autorizzazione opera soltanto per le istituzioni scolastiche che hanno un indice sociale, economico culturale e di dispersione scolastica che saranno individuati dal Ministro con uno o più decreti entro il mese di febbraio  2022.

Educazione motoria funzionale alla crescita armoniosa

Al fine di promuovere nei giovani, fin dalla scuola primaria, l’assunzione di comportamenti e stili di vita funzionali alla crescita armoniosa, alla salute, al benessere psico-fisico e al pieno sviluppo della persona, è riconosciuta l’educazione motoria quale espressione di un diritto personale e strumento di apprendimento cognitivo.

Docenti educazioni motorie

L’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria, è introdotto, gradualmente nelle classi quinte a decorrere dall’anno scolastico 2022/2023, e nelle classi quarte a decorrere dall’anno scolastico 2023/2024, Detto insegnamento sarà affidato a docenti forniti d’idoneo titolo di studio e dell’iscrizione nella correlata classe di concorso « Scienze motorie e sportive nella scuola primaria ».

Il docente di educazione motoria nella scuola primaria è equiparato, quanto allo stato giuridico ed economico, ai docenti del medesimo grado d’istruzione e non può essere impegnato negli altri insegnamenti della scuola primaria.