Home Attualità L’esercito russo invade l’Ucraina: è “guerra”

L’esercito russo invade l’Ucraina: è “guerra”

CONDIVIDI

Vladimir Putin annuncia in Tv, alle 6 del mattino di Mosca, l’attacco all’Ucraina.

E subito dopo ha pure lanciato la sua minaccia: “Ora alcune parole importanti, molto importanti per coloro che potrebbero essere tentati di intervenire dall’esterno negli eventi in corso. Chiunque tenti di interferire con noi, e ancor di più di creare minacce al nostro Paese, al nostro popolo, dovrebbe sapere che la risposta della Russia sarà immediata e porterà a conseguenze come non sono state sperimentate nella storia. Siamo pronti per qualsiasi sviluppo di eventi. Tutte le decisioni necessarie al riguardo sono state prese. Spero di essere ascoltato”.

Icotea

Putin, secondo il ministero degli affari esteri ucraino, mira a “distruggere lo stato ucraino, impadronirsi del suo territorio con la forza e stabilire un’occupazione”, mentre  Kiev ha anche invitato la comunità internazionale ad “agire immediatamente. Solo azioni unite e forti possono fermare l’aggressione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin”.

Intanto si pensa che l’esercito russo possa “prendere Kiev in 48 ore”, considerando la distanza, mentre in moltissime città la gente si rifugia nei bunker o decidono di abbandonare le città verso luoghi più sicuri. Un vero e proprio esodo secondo le prime testimonianze. 

Scrive  il ministro degli Esteri ucraino: “Il mondo deve agire immediatamente. Il futuro dell’Europa e del mondo è a rischio. Le cose da fare: sanzioni devastanti sulla Russia adesso, incluso lo SWIFT. Isolare totalmente la Russia con ogni mezzo e in ogni formato. Armi e equipaggiamenti per l’Ucraina, assistenza finanziaria e umanitaria”.