Home Attualità Liceo biomedico, grande successo e obiettivi ambiziosi (VIDEO)

Liceo biomedico, grande successo e obiettivi ambiziosi (VIDEO)

CONDIVIDI

Il 19 settembre 2018, presso la sala conferenze “Aldo Moro” del Miur, è stata presentata la seconda annualità del progetto nazionale del Liceo a indirizzo biomedico. Un progetto partito dal Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria e che ha riscosso grande entusiasmo in ben 67 province italiane in cui licei scientifici e classici hanno attivato questo indirizzo sulla base di un protocollo di intesa tra Miur e Fnomceo (Ordine dei medici nazionale), che vede il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria scuola capofila del progetto.

I numeri del progetto riferito al Liceo a indirizzo biomedico

Il percorso sperimentale avrà una struttura flessibile e si articolerà in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante didattica laboratoriale con un monte annuale di 50 ore, che si svolgeranno nell’ultimo triennio dei licei scientifici e classici. Il monte ore annuale si divide in 20 ore tenute dai docenti di scienze, 20 ore dai medici indicati dagli ordini provinciali, 10 ore “sul campo” (valide anche in quota alternanza scuola-lavoro), presso strutture sanitarie, ospedali, laboratori di analisi individuati dagli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Provinciali. Gli studenti affronteranno anche della simulazione di “casi” clinici e dei test con cadenza bimestrale a conclusione di ogni nucleo tematico di apprendimento. I risultati preliminari sono stati davvero incoraggianti. Si riduce il numero di chi decide di fare il test di Medicina, ma aumenta invece il numero di coloro che lo superano.

Il progetto e le sue prospettive future

Abbiamo intervistato la Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria, la Dott.ssa Giusi Princi, ideatrice del progetto già dal lontano 2011.

ICOTEA_19_dentro articolo

Publiée par Lucio Ficara sur Jeudi 20 septembre 2018

CONDIVIDI