Home Sicurezza ed edilizia scolastica L’illuminazione artificiale e naturale delle aule e di altri locali scolastici

L’illuminazione artificiale e naturale delle aule e di altri locali scolastici

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sono 2 le norme Uni che si riferiscono ai criteri generali per l’illuminazione artificiale e naturale delle aule e di altri locali scolastici: la UNI 10840 e la UNI EN 12464-1.  La UNI 10840: 2007  garantisce condizioni che soddisfino il benessere e la sicurezza degli studenti e degli altri utenti della scuola, fornendo le prescrizioni generali sia per l’illuminamento artificiale sia per l’illuminazione naturale.

Per i livelli di illuminamento e le prescrizioni generali sull’illuminazione artificiale la norma fa ampio riferimento anche ad un altro documento normativo: la UNI EN 12464-1:2004 “Luce e illuminazione- Illuminazione dei posti di lavoro – Posti di lavoro in interni”. Tale norma prevede che i requisiti illuminotecnici debbano soddisfare tre esigenze fondamentali:

  • il comfort visivo, cioè la sensazione di benessere percepita
  • la prestazione visiva, cioè la possibilità da parte degli studenti/lavoratori di svolgere le proprie attività anche in condizioni difficili e al lungo nel tempo
  • la sicurezza, cioè la garanzia che l’illuminazione non incida negativamente sulle condizioni di sicurezza degli studenti.

Si ricordano inoltre i principali parametri che caratterizzano l’ambiente luminoso in relazione alla luce artificiale e a quella diurna:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • la distribuzione delle luminanze,
  • la direzione e la variabilità della luce,
  • la resa dei colori,
  • l’abbagliamento,
  • lo sfarfallamento.

Preparazione concorso ordinario inglese