Home Archivio storico 1998-2013 Ordinamento Lo Harlem Shake spopola ma provoca anche sospensioni e lavoretti nelle scuole

Lo Harlem Shake spopola ma provoca anche sospensioni e lavoretti nelle scuole

CONDIVIDI
  • GUERINI

Skuola.net dà notizia di alcuni studenti che, prima dell’ora di educazione fisica, hanno deciso di darsi, nello spogliatoio, a un Harlem Shake di classe. Conclusa la performance hanno pubblicato l’evento su Youtube che però non è stato gradito né dagli insegnanti e né da preside i quali decidono di prendere provvedimenti: sei giorni di sospensione con obbligo di lavorare alla scuola enologica dell’istituto. La motivazione: il video rovina la dignità della scuola.
Anche Mario Rusconi, Presidente dell’Associazione nazionale presidi, sarebbe d’accordo sulla decisione presa: “In virtù dello Statuto degli Studenti e delle Studentesse si possono prendere provvedimenti come quello della scuola di Conegliano quando gli studenti, con il loro comportamento, arrivano a ledere la dignità della scuola. L’importante è che la punizione non violi la dignità dell’essere umano e mantenga il suo scopo formativo”.
Presidente che avrebbe pure dichiarato che se gli studenti non fossero d’accordo sulla sanzione possono rivolgersi all’Organo di garanzia, per presentare ricorso entro 15 giorni dalla comunicazione effettiva della punizione. “In questo modo, la sanzione non può essere applicata – continua Rusconi – fintanto che la vicenda non sia stata riesaminata”.
l’Harlem Shake sembra dunque spopolare nelle scuole tanto che, dice Skuola.net, ogni giorno arrivano “dai 15 ai 20 video di Harlem Shake di classe alla nostra redazione ed è un fenomeno che sta prendendo sempre più piede anche fuori dagli ambienti scolastici.”