Home Alunni Lo sciopero sposta le prove Invalsi alla primaria

Lo sciopero sposta le prove Invalsi alla primaria

CONDIVIDI

Le prove della scuola primaria, fissate per il 5 e 6 maggio, vengono spostate al 6 e 7 maggio.

Con una nota inviata a tutte le scuole l’INVALSI ha deciso lo slittamento delle prove per via dello sciopero indetto dalle sigle sindacali proprio per il 5 maggio.

Icotea

Tale variazione di calendario riguarda tutte le classi della scuola primaria indipendentemente dall’adesione del personale docente e non docente allo sciopero del 5 maggio 2015. Pertanto le prove della scuola primaria si dovranno svolgere comunque il 6 e il 7 maggio 2015, anche se ci fosse la disponibilità del personale il 5 maggio 2015.

Quindi, il 6 maggio 2015 si terrà la prova preliminare di lettura (II primaria) e la prova d’Italiano (II e V primaria) e il 7 maggio 2015 la prova di Matematica (II e V primaria) e il Questionario studente (V primaria).

“Si tratta – chiarisce l’Invalsi – di un spostamento di data dettato dalla responsabilità dell’Istituto di ricerca di assicurare la significatività scientifica dei dati. Un campione statistico non adeguato, infatti, renderebbe non attendibili i risultati delle prove che, da molti anni, vengono utilizzati da organismi nazionali e internazionali (Ministeri, Università, Agenzie di gestione dei fondi europei, Regioni, associazioni impegnate sul recupero scolastico, ecc). A questo si aggiunga il notevole danno economico conseguente la mancata utilizzazione dei somministratori esterni”.

Restano, invece, invariate le date delle altre prove: 12 maggio 2015 (prova di Matematica, prova d’ Italiano e Questionario studente per la classe II secondaria di secondo grado) e 19 giugno 2015 (prova di Matematica e d’Italiano nell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione).