Home Didattica L’opera lirica spiegata ai bambini. Un laboratorio tra musica e motoria

L’opera lirica spiegata ai bambini. Un laboratorio tra musica e motoria

CONDIVIDI
  • GUERINI

Come spiegare l’opera lirica ai bambini? Come farli appassionare all’opera lirica con il movimento e l’attività corporea? Spesso si è portati a pensare l’opera lirica come un genere elitario, destinato a pochi intenditori, e se invece iniziassimo dai bambiniVAI AL CORSO Lirica in Movimento

Non si è mai troppo piccoli per lasciarsi affascinare da questo genere che unisce narrazione e musica, con un linguaggio poetico che allena la capacità di ascolto e sviluppa sensibilità e conoscenza.

Icotea

Come riuscire a suscitare interesse nei piccoli per l’opera lirica?

Innanzitutto occorre scegliere le opere che più si adattano ai bambini presentandole con un linguaggio semplice e avvincente, e poi è fondamentale stimolare la partecipazione attiva con un approccio leggero e giocoso. In particolare attraverso il corpo e il movimento possiamo trasformare le opere liriche in giochi ed esperienze che consentono ai bambini di vivere in prima persona il racconto interpretando personaggi e situazioni, immergendosi nell’atmosfera musicale.

Così ad esempio la storia di Tamino de Il Flauto magico si trasforma in un divertente percorso motorio che ci porta a immaginarci in un bosco, nelle vesti del protagonista che cerca di sfuggire al serpente.

Il deserto che fa da sfondo all’Aida, ci accompagna in esperienze corporee dinamiche e avvincenti, immaginandoci come condottieri vincitori, mentre l’atmosfera parigina ci conduce in esperienze di gioco simbolico sulle note della Boeme.

Il corso

Questo e molto altro nel prossimo webinar Lirica In Movimento, di Rosa Cipriano, in programma dal 14 aprile 2021.

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

LEGGI ANCHE