Home Attualità Mamma ho finito le medie! E ora? A Roma l’orientamento si fa...

Mamma ho finito le medie! E ora? A Roma l’orientamento si fa a due passi dagli studi di Cinecittà

CONDIVIDI
webaccademia 2020

L’orientamento scolastico è fondamentale per migliorare i livelli scolastici e ridurre gli abbandoni precoci dei banchi. Gli anni cruciali sono quelli che vanno dalla fine della terza media al biennio delle superiori.

Un iscritto su quattro non si diploma

È in quel periodo che tantissimi giovani, dinanzi alle difficoltà d’inserimento nella secondaria di secondo grado, cominciano a coltivare l’idea di lasciare la scuola.

La scelta errata del corso delle superiori diventa uno dei motivi principali del mancato conseguimento in Italia del diploma di maturità per uno studente ogni quattro che vi si iscrive. Nel complesso, oltre il 15% lascia la scuola prima dei 16 anni di età, quindi ancora in età di obbligo formativo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Ecco perché diventa fondamentale l’azione delle scuole e delle istituzioni, perché si instradino i ragazzi verso il percorso formativo più loro adatto.

Tra le tante iniziative che si stanno attuando in questo periodo, prologo alle iscrizioni on line al prossimo anno scolastico, la cui scadenza di fine gennaio è stata comunicata dal Miur in settimana, segnaliamo quella organizzata a Roma dal VII Municipio.

L’iniziativa del VII Municipio di Roma

Sabato 10 novembre, circa 600 studenti e genitori delle terze medie delle scuole statali della capitale hanno accolto l’invito dell’assessora Elena De Santis (M5s) partecipando alla prima giornata del Salone dell’Orientamento I-II ciclo del Municipio VII, dal titolo caratteristico “Mamma ho finito le medie”.

I 19 istituti comprensivi del territorio, per il terzo anno consecutivo, hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’attuale amministrazione, che ha deciso dall’inizio del proprio mandato di dedicare al delicato momento di passaggio alla scuola superiore un’attenzione particolare, riservando ai protagonisti del “volo fuori dal nido” un posto speciale presso la sede principale degli organi di governo locale.

Il ruolo chiave degli orientatori

L’iniziativa vede la collaborazione, insieme all’assessorato e alle scuole, dei formatori-orientatori di Informagiovani di Roma Capitale, servizio pubblico e gratuito che il Comune rende disponibile ai giovani dai 14 ai 35 anni d’età.

Dalla sede di Testaccio il team Informagiovani si sposta sul territorio per fornire un supporto professionale ai partecipanti, così da fornire alcuni punti di riferimento basilari in grado di guidare chi si trova a dover affrontare la prima scelta davvero importante verso la vita adulta.

Grande partecipazione

Grande partecipazione si è riscontrata anche sul fronte delle strutture del secondo ciclo: presenti con postazioni informative, animate da studenti e docenti, tutte le scuole del territorio, i Centri di formazione professionale e alcuni istituti che, pur non avendo sedi all’interno del Municipio VII, rappresentano opportunità formative uniche o quasi nel panorama cittadino, come l’istituto nautico-aeronautico De Pinedo o l’agrario Garibaldi.

A guidare fra gli stand ragazzi e famiglie gli studenti del progetto alternanza dell’istituto superiore Pirelli, scuola polo della Rete d’Ambito 5.

Sabato 17 novembre si replica

Si replica sabato 17 novembre, dalle 9.30 sempre a piazza Cinecittà 11, a pochi passi dai noti studi cinematografici dove sono stati proiettanti tanti film di successo.

“Il crescente successo riscosso dall’iniziativa – ha spiegato l’assessora Elena De Santis – ha reso necessario duplicare l’appuntamento per accogliere chi non ha trovato spazio nella prima giornata”.

Preparazione concorso ordinario inglese