Home Archivio storico 1998-2013 Generico Manifestazione contro il blocco del concorso per dirigente

Manifestazione contro il blocco del concorso per dirigente

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Come ormai è fin troppo chiaro, il blocco dei concorsi per dirigente scolastico è dovuto al paventato ridimensionamento della rete scolastica dopo appena due anni dal primo.

Il blocco delle nuove assunzioni e il persistere dello stato di precarietà di tanti dirigenti scolastici incaricati, alcuni dei quali addirittura da decenni, si risolve in un attacco contro l’autonomia delle scuole alle quali viene, così, negato il diritto a fruire di una guida stabile soprattutto in questo momento di profonde e rapide trasformazioni.

La manifestazione tende, fra l’altro, a respingere il tentativo del Governo di modificare, anche attraverso la nuova riduzione del numero delle dirigenze scolastiche, la funzione dello stesso dirigente scolastico che di fatto viene, sempre più insistentemente, esautorato dai suo naturali compiti e spinto verso un ruolo  improprio di gestore del servizio più che di responsabile delle unità scolastiche autonome.

A nulla servono, come si vede, le reiterate dichiarazioni del Ministro Letizia Moratti impegnata, per altro solo mediaticamente,  a sponsorizzare una  riforma, gabellata per riforma di qualità, quella che sta portando avanti avvalendosi  della forza, più che della ragione,  della sua maggioranza politica, ma  che nella realtà finirà con il negare il ruolo stesso della scuola ormai sempre più incapace di dare risposte alle domande della società postmoderna, della conoscenza insomma, come si va ripetendo da più parti.

L’Anp e il CO.NA.PI. chiedono che vengano confermati gli attuali organici e che vengano immediatamente sbloccati i concorsi sia di quello riservato che di quello ordinario e su tutti i posti determinati in base alle norme delle norme vigenti.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese