Home Attualità #maturità 2017, da Dario Fo alle stragi di mafia del ’92: ecco...

#maturità 2017, da Dario Fo alle stragi di mafia del ’92: ecco i temi più probabili per la prima prova

CONDIVIDI

Come sempre, in prossimità della fine dell’anno scolastico, impazza il tototema della prima prova dell’Esame di Maturità.

In base alle discussioni sui social, per l’esame di Stato 2017 gli argomenti più caldi potrebbero essere: le stragi del 1992, i Trattati di RomaDario Fo ma anche Luigi Pirandello e Umberto Saba.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il 21 giugno, giorno della prima prova d’esame, armati di dizionario, gli studenti dovranno svolgere, entro sei ore, il tema che potranno scegliere fra 4 tipologie: analisi del testo, saggio breve o articolo di giornale, tema storico e attualità.

Per quanto riguarda l’analisi del testo ovvero il brano di prosa o la poesia di un autore italiano che il maturando dovrà analizzare, si legge su Il Fatto Quotidiano, dopo il premio Nobel a Bob Dylan, sono in molti a pensare che possa essere consegnata ai ragazzi una canzone italiana, magari di un cantautore scomparso comeFabrizio De André, Lucio Dalla Luigi Tenco.
In realtà la pista più probabile sembra essere Dario Fo, morto da qualche mese, che potrebbe essere il protagonista come accade lo scorso anno con Umberto Eco.
Scartata quasi del tutto l’ipotesi di autori contemporanei, molti ipotizzano invece  Umberto Saba a 60 anni dalla morte o Luigi Pirandello visti i 150 anni dalla nascita.

Per quanto riguarda il saggio breve o articolo di giornale, traccia che si suddivide in 4 sotto-temi (di ambito storico-politico, artistico-letterario, tecnico-scientifico e socio-economico), in cima alla classifica ci sono l’Europa e la Brexit legati anche ai sessant’anni dal Trattato di Roma, dichiara lo scrittore Christian Raimo ancora su Il Fatto Quotidiano.
Per quanto riguarda l’aspetto tecnico scientifico c’è in quota il tema Aids a trent’anni dal primo farmaco contro l’Hiv. “Ha un senso prepararsi su questi argomenti. La maturità sarà un esame ad un mese dalle elezioni londinesi, a poche settimane dal referendum in Catalogna. C’è anche il tema dell’ambientalismo da prendere in considerazione dopo la decisione di Trump. Escluderei l’argomento terrorismo perché si rischia di finire a dire delle ovvietà”, spiega Raimo.

Gli argomenti più quotati per il tema storico, invece, sarebbero i 100 anni dalla rotta di Caporetto ma anche il 1992 ovvero i venticinque anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio. Anche se con possibilità più basse, la Guerra dei sei giorni, tornata d’attualità proprio in questi giorni, potrebbe essere un altro argomento.

Sulla traccia di attualità in pole position sembra esserci la questione gender o alla violenza sulle donne, più volte accennata dal ministro Fedeli, che punterebbe anche su Lettera ad una professoressa di Don Milani, vista la ricorrenza del 50esimo anniversario.

 

{loadposition facebook}

CONDIVIDI