Home Personale Maturità 2020, come sarà la prima prova scritta?

Maturità 2020, come sarà la prima prova scritta?

CONDIVIDI

Dopo gli annunci dei giorni scorsi, il Miur ha pubblicato il Decreto Ministeriale n. 1095 del 21 novembre 2019 concernente il Quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della prima prova scritta dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’a.s. 2019/20.

La prova avrà una durata di 6 ore e prevede tre tipologie:

  1. Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano
  2. Analisi e produzione di un testo argomentativo
  3. Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Con riferimento agli ambiti artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico,
economico, sociale saranno fornite sette tracce: due per la tipologia A, tre per la tipologia B e due per la tipologia C.

ICOTEA_19_dentro articolo

Le tracce avranno la seguente struttura:

  • Tipologia A: Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, compreso nel periodo
    che va dall’Unità d’Italia ad oggi.
  • Tipologia B: Analisi e produzione di un testo argomentativo.
  • Tipologia C: Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di
    attualità.

Le tematiche trattate potranno essere collegate, per tutte le 3 tipologie, ai seguenti ambiti:

  • artistico
  • letterario
  • storico
  • filosofico
  • scientifico
  • tecnologico
  • economico
  • sociale

Come già anticipato dal Ministro Fioramonti, per quanto concerne la tipologia B, almeno una delle tre tracce deve riguardare l’ambito storico.

TUTTO SULLA MATURITA’

CONDIVIDI