Home Attualità Milano, alunni senza mensa per assemblea sindacale. L’ira dell’ex ministro Gelmini

Milano, alunni senza mensa per assemblea sindacale. L’ira dell’ex ministro Gelmini

CONDIVIDI

“La mancata erogazione del pasto ai bambini delle scuole milanesi per un’assemblea sindacale è un fatto grave”: lo dice il coordinatore regionale di FI, Maria Stella Gelmini.

Il riferimento di Gelmini è al fatto che il 21 ottobre la mensa scolastica delle scuole del capoluogo lombardo, curata da Milano Ristorazione, non è stata garantita a causa di un’assemblea sindacale dei lavoratori della società, indetta da giorni e comunicata anche alle famiglie. I genitori infatti si sono organizzati preparando a casa il pranzo da fare portare ai figli a scuola.

Icotea

L’ex ministro dell’Istruzione punta l’indice su chi ha autorizzato le assemblee senza provvedere al mantenimento del servizio: “la responsabilità non è solo quella del sindacato che colpisce un servizio essenziale, ma anche manageriale dell’azienda e politica della Giunta”.

“Una giunta che non interviene in cose come queste – tuona Gelmini – è una Giunta a fine corsa. Le famiglie ci mettono una pezza preparando un panino pur avendo pagato il servizio, ma se è vero che un pasto al sacco non è un dramma, è invece un dramma l’assenza di regia cittadina di cui quei panini diventano sintomo e simbolo – afferma Gelmini -. A Roma ha fatto molto rumore la chiusura del Colosseo per un’assemblea sindacale, a Pisapia e alla sua Giunta si è sempre concesso al contrario un pregiudizio positivo che ora va sgretolandosi”.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola