Home Sicurezza ed edilizia scolastica Misure integrative nelle norme antincendio riguardanti le scuole

Misure integrative nelle norme antincendio riguardanti le scuole

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il decreto del 21 marzo 2018 (Norma antincendio nelle scuole ) introduce delle misure integrative, che potranno essere prescritte ai presidi qualora si trovassero delle violazioni:

  • rafforzamento del numero degli addetti antincendio nelle scuole ed asili;
  • incremento delle attività di formazione dei lavoratori relativi ai rischi di un mancato adeguamento alle norme antincendio;
  • affidamento dell’incarico di addetto antincendio ad una persona in possesso dell’attestato di idoneità tecnica, tramite corso di tipo C;
  • aggiunta di due esercitazioni antincendio rispetto a quelle previste dal decreto del 1992 (due prove nel corso di un anno scolastico);
  • costante attività di sorveglianza sul mantenimento delle normali condizioni operative, facile accessibilità, assenza di danni, controllo delle vie di fuga, degli estintori, degli apparecchi di illuminazione, dell’impianto di diffusione sonora e degli allarmi.

Quello che preoccupa maggiormente è lo stato in cui versa la nostra edilizia scolastica: secondo gli ultimi dati diffusi dall’Anagrafe dell’Edilizia scolastica circa il 58% delle scuole non è adeguato alla normativa antincendio.  A gennaio 2018 almeno 42.000 edifici non erano in possesso della SCIA antincendio ed erano a rischio chiusura.

Preparazione concorso ordinario inglese