Home Senza categoria Miur e Rai siglano un accordo “contro l’ignoranza”

Miur e Rai siglano un accordo “contro l’ignoranza”

CONDIVIDI

“Il ministero dell’Istruzione e la Rai hanno lo stesso avversario- esordisce il ministro Giannini- l’ignoranza. La Rai, insieme alla scuola e al servizio di leva, sono stati i tre strumenti che hanno costruito un’Italia identitaria unita”.
Il direttore di Rai Scuola Silvia Calandrelli sottolinea: “Il canale in realtà è molto di più: è una mediateca, frutto del lavoro, non facile, che mette insieme le competenze televisive e le conoscenze scientifiche”.
Il rinnovo della convenzione è stato salutato con grande soddisfazione dal presidente della Rai Anna Maria Tarantola che ha ricordato: “Moro riconobbe l’importanza di una televisione educativa, formativa, non solo per la crescita culturale del Paese ma anche per il suo sviluppo economico e sociale”. Per Tarantola “quella collaborazione non si è mai interrotta e ha portato buoni risultati sui quali vogliamo continuare a lavorare. La Rai è la maggiore agenzia culturale del Paese nella formazione informale, capace di comunicare con il linguaggio dei giovani attraverso i nuovi media. E in Rai sentiamo questa responsabilità. La Rai che vogliamo non si limita a dialogare con le istituzioni ma ci collabora in maniera efficace”.

Rai Scuola continuerà e, anzi, potenzierà la sua programmazione che si arricchisce di una nuova proposta di prima serata interamente dedicata alla scienza: ‘Nautilus. I protagonisti della scienza’.

Icotea