Home Archivio storico 1998-2013 Generico Mobilità dirigenti scolastici

Mobilità dirigenti scolastici

CONDIVIDI
  • Credion

E’ stata emanata, il 18 aprile scorso, l’ordinanza ministeriale n. 72 che regola la mobilità dei dirigenti scolastici per il prossimo anno scolastico. L’ordinanza ha recepito le regole concordate con le organizzazioni sindacali in sede contrattuale (l’accordo integrativo in materia è stato siglato il 12 aprile scorso).
Rispetto all’ordinanza dell’anno precedente i cambiamenti sono molto limitati e riguardano sostanzialmente il trattamento dei dirigenti scolastici perdenti posto.

I dirigenti che erano stati trasferiti in quanto perdenti posto avranno per esempio la possibilità di rientrare con precedenza assoluta in una delle sedi del proprio dimensionamento; chi è stato trasferito d’ufficio potrà rientrare, oltre che nella sede, anche nella provincia di precedente titolarità; viene inoltre riconosciuta ai trasferiti d’ufficio negli ultimi cinque anni in sedi di altre regioni la precedenza per il rientro nella regione di precedente titolarità.
Inoltre a tutto il personale che per qualunque motivo abbia perso la titolarità (per esempio per effetto di assegnazioni presso l’Università o presso il Ministero degli Esteri) verrà assegnata una sede prima dei trasferimenti stessi.

I termini per la presentazione delle domande di trasferimento e passaggio sono stati fissati al 21 maggio.