Home Alunni Nella lotta ai cyber crimini qualcosa si muove

Nella lotta ai cyber crimini qualcosa si muove

CONDIVIDI

Sull`onda emotiva della ragazza dodicenne di Pordenone che ha tentato di togliersi la vita, il mondo della politica sì è espresso con osservazioni contrastanti.

I risultati dell’indagine conoscitiva sul fenomeno derivanti dalle audizioni di aziende new media, come Facebook e Google, delle associazioni come  “Save the Children” e “Telefono Azzurro” hanno definito le nuove linee d`orientamento su bullismo e cyberbullismo. Infatti, proprio il Miur coordina “Generazioni Connesse”, il “Safer Internet Centre Italiano”, cofinanziato dall`Ue, e collabora con la Polizia Postale, eccellenza nella lotta ai cyber crimini, che da anni raggiunge migliaia di studenti, insegnanti e famiglie con la campagna educativa itinerante “Una Vita da Social”.

Icotea

Infine, dopo l`appello dei 35 senatori Pd alla Ministra Boschi, l`interesse della vicepresidente del Senato, Fedeli, sono giunte le recenti dichiarazioni dei Presidenti Boldrini e Grasso.

La speranza e l’auspicio di molti parlamentari è quello che la Camera possa prendere la proposta di legge di Palazzo Madama come testo base per la discussione in Aula e apportare emendamenti utili, dando valore e compimento al lungo iter parlamentare.