Home Didattica Nelle scuole del I ciclo arrivano gli atelier creativi: domande entro il...

Nelle scuole del I ciclo arrivano gli atelier creativi: domande entro il 27 aprile

CONDIVIDI
  • Credion

Con avviso prot. n. 5403  del 16 marzo 2016 il Miur dà il via all’acquisizione di istanze e proposte progettuali, per promuovere la realizzazione di atelier creativi e per le competenze chiave da parte delle scuole del primo ciclo (singolarmente o in rete).

L’obiettivo per le scuole è “dotarsi di spazi innovativi e modulari dove sviluppare il punto d’incontro tra manualità, artigianato, creatività e tecnologie. In questa visione, le tecnologie hanno un ruolo abilitante ma non esclusivo: come una sorta di “tappeto digitale” in cui, però, la fantasia e il fare si incontrano, coniugando tradizione e futuro, recuperando pratiche ed innovandole. Scenari didattici costruiti attorno a robotica ed elettronica educativa, logica e pensiero computazionale, artefatti manuali e digitali, serious play e storytelling troveranno la loro sede naturale in questi spazi in un’ottica di costruzione di apprendimenti trasversali” (PNSD – Azione #7, pag. 50).

Icotea

Le scuole partecipanti devono possedere spazi idonei e disponibili alla realizzazione degli atelier creativi e per le competenze chiave.

Il contributo massimo attribuibile per la realizzazione di ciascun atelier creativo è pari ad € 15.000,00.

 

{loadposition bonus}

 

Le spese che possono essere considerate ammissibili per la realizzazione del progetto sono relative a:

  1. acquisti di beni e attrezzature per l’atelier;
  2. spese generali e organizzative: nella misura massima del 2% del finanziamento concessocompensi per il personale scolastico per le loro attività di coordinamento e gestione del progetto, ivi comprese le attività connesse alla stesura del bando di gara/lettera d’invito/richiesta di preventivo, spese per il CIG da versare all’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) per la/le procedure di gara ai fini della fornitura di beni e servizi);
  3. spese tecniche e per progettazione: nella misura massima del 2% del finanziamento concesso (es. compensi a esperti per l’elaborazione di schede tecniche e capitolati speciali d’appalto per le forniture di beni e servizi).

Gli arredi sono considerati spese ammissibili solo se funzionali alla realizzazione degli atelier creativi.

Per partecipare è necessario presentare la proposta progettuale, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 27 aprile 2016, compilando l’apposita istanza online disponibile nell’area dedicata alla presente procedura utilizzando il seguente link: https://miurjb4.pubblica.istruzione.it/protocolloIntesa.

Vedi anche:
Allegato 1
Allegato 2
Allegato 3
Allegato 4

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola