Home Sicurezza ed edilizia scolastica Normativa antincendio, nessuna proroga per l’adeguamento

Normativa antincendio, nessuna proroga per l’adeguamento

CONDIVIDI

Recentemente il Miur ha comunicato di aver firmato il decreto che stanzia 114 milioni di euro per 2.267 edifici scolastici presenti sul territorio nazionale. Il decreto stanzia le risorse per i prossimi 3 anni; i 114 milioni costituiscono una prima tranche dei fondi attraverso cui ottenere la certificazione antincendio, ai quali seguiranno altri investimenti, al fine di garantire la sicurezza dei nostri istituti e quindi dei nostri ragazzi.

Gli Enti locali che beneficeranno di queste risorse avranno 12 mesi di tempo per aggiudicare i lavori di adeguamento alla normativa antincendio e potranno richiedere subito, all’atto del finanziamento un anticipo del 20% dei fondi.

Ricordiamo, inoltre, che in riferimento ai termini per l’adeguamento antincendio degli edifici scolastici, la norme prevede che dal 1° gennaio 2019 tutte le scuole dovrebbero essere dotate della SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività) antincendio e rispettare le disposizioni del decreto del 1992 (Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica) o, in alternativa, del decreto 7 agosto 2017 (Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche), non essendo stata ufficializzata alcuna proroga.

ICOTEA_19_dentro articolo

In un articolo del 27 marzo scorso avevamo auspicato che dal 2022 (ovvero tra  3 anni in cui verranno stanziate le risorse per l’adeguamento della normativa antincendio) tutte le scuole sul territorio nazionale avrebbero potuto essere dotate del Certificato Prevenzione Incendi (che dal 2011 è diventato Segnalazione Certificata Inizio Attività – SCIA antincendio), al fine di rispettare le disposizioni delle “Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica” (DM 26 agosto 1992) o, in alternativa, delle “Norme tecniche  di prevenzione incendi per le attività scolastiche” (DM 7 agosto 2017).

Tale auspicio era legato al decreto Semplificazioni, di recente convertito nella legge 12/2019, che però non ha approvato quell’emendamento iniziale che avrebbe disposto per gli edifici scolastici la proroga dei termini per l’adeguamento della normativa antincendio.