Home Generale Novità per i bimbi senza padre: oggi si “affittano” a costi modici

Novità per i bimbi senza padre: oggi si “affittano” a costi modici

CONDIVIDI
  • GUERINI

Crescono i casi dei bimbi con un solo genitore: la mamma. In Italia, ma anche oltre frontiera. Anche a Berlino. Dove, per compensare questa “carenza”, sta diventando sempre più frequente ricorrere al papà ”in affitto”. A rilevarlo, con un lungo lancio di agenzia, è l’Ansa. Che parla delle necessità che hanno molte donne sole e con figli di procurarsi un “punto di riferimento paterno, durante la crescita di bambini che non hanno il padre”.

E gli esempi non mancano. Sempre a Berlino. Dove Ricardo Strauch, 33 anni, fa il papà, per 7 euro l’ora. Il compenso è simile, ma lui è ben più di un babysitter. Con i bambini che gli vengono affidati, Ricardo gioca a calcio, guarda la partita, ascolta i problemi che hanno a scuola, è l’orecchio cui affidano piccole confessioni, l’uomo che invocano in loro difesa quando litigano coi compagni.

Icotea

I suoi “figli”, oggi, sono tre bambine e nove maschietti, età compresa fra i sette mesi e i nove anni. Sta con loro fino a quattro volte alla settimana. “Con qualcuno ha trascorso il Natale. E non sorprende che ci sia addirittura chi gli ha scritto la letterina per la festa del papà”.

La mamma di Tayfun, 7 anni, spiega alla Bild il perché di questa scelta: ”Mio figlio sarebbe sempre circondato dalle donne, da me e dalle maestre. Ha bisogno però anche di un riferimento maschile, un uomo con cui fare le cose che piace fare ai ragazzi”. E Ricardo col suo bambino ci sa fare, racconta soddisfatta. Il talento con i piccoli lo ha scoperto per caso, mentre imbiancava le pareti di un asilo, quando ancora faceva il pittore: ”Mentre lavoravo mi sono ritrovato circondato da bambini, tutti volevano chiacchierare con me. E così una insegnante mi disse che avrei dovuto fare l’educatore”.

Ricardo ha rilanciato la sfida, e adesso si offre per il ruolo paterno. La sua “missione” potrebbe intercettare una forte domanda nella capitale tedesca: sono sempre di più infatti le madri che crescono da sole i loro figli in Germania. E anche nelle scuole elementari gli uomini, a quanto pare, sono diventati troppo pochi. A Brema, per rimediare alla circostanza che in 15 istituti ci siano solo donne, è stato lanciato il programma ‘Rent a teacherman”. E adesso si cercano giovani che si prestino per qualche ora di lezione. Insomma, il lavoro per chi intraprenda la strada di Ricardo, non manchera’. Il padre in affitto, però, non è una trovata del tutto inedita: in Germania esistono trecento organizzazioni locali che “in affitto” propongono i nonni. I bambini che ne fanno richiesta trovano lunghe liste d’attesa.