Home Attualità Nuove regole per le quarantene, protesta la Cisl Scuola

Nuove regole per le quarantene, protesta la Cisl Scuola

CONDIVIDI

Nuove regole in arrivo per le quarantene e per l’attivazione della didattica a distanza: ne abbiamo già parlato in un nostro articolo.
Dalla Cisl Scuola arriva già una protesta: “Apprendiamo, purtroppo solo da notizie di stampa – dichiara la segretaria generale Maddalena Gissi – della possibilità che siano introdotte rilevanti modifiche alle misure da adottare nel caso in cui si rilevino casi di contagio da Covid 19 in ambiente scolastico, in particolare per quanto riguarda i conseguenti provvedimenti di collocamento in quarantena di alunni e/o personale scolastico”.

Il fatto è che la materia, secondo il sindacato, dovrebbe essere regolata con un metodo diverso: “Considerata l’importanza di un costante confronto con le parti sociali su questioni che riguardano la sicurezza in ambiente lavorativo, nell’ottica che ha fin qui presieduto alla sottoscrizione di protocolli condivisi per lo svolgimento in sicurezza delle attività scolastiche in presenza, anche ai fini di un pieno e responsabile coinvolgimento del personale come supporto alla miglior efficacia nell’applicazione delle misure adottate, si chiede la convocazione con la massima urgenza del Tavolo Nazionale Permanente di cui al Protocollo 14 agosto 2021 (lettera b)”.

Icotea

Adesso si aspettano le risposte del Ministero per capire se anche questa vicenda servirà ad appesantire i rapporti fra l’esecutivo e i sindacati.