Home Generale Ogni 2 minuti sparisce un bambino in Europa

Ogni 2 minuti sparisce un bambino in Europa

CONDIVIDI
  • Credion

Ogni  due minuti, in Europa, arriva la segnalazione di un minore scomparso. Missing Children Europe, la rete che unisce 29 Ong che gestiscono altrettante linee telefoniche di segnalazione e aiuto in 24 Paesi europei, lancia l’allarme: c’è un numero sempre crescente di bambini invisibili. Sono 209mila le segnalazioni ricevute al numero unico europeo 116.000, attivo 24 ore su 24, in Italia gestito dal 25 maggio 2009 da Telefono Azzurro in convenzione con il Ministero dell’Interno. Almeno 10mila di queste segnalazioni riguardano minori migranti non accompagnati.

Nel solo mese di febbraio 2016, i bambini migranti scomparsi hanno raggiunto tassi del 90-95% dall’Ungheria, dopo aver passato da uno a tre giorni in istituti di accoglienza. In Slovenia, circa l’80% dei bambini sono scomparsi. In Svezia, circa 7-10 bambini sono dati per dispersi ogni settimana, mentre nell’Austria che vorrebbe erigere muri, ben 100 bambini sono scomparsi da un unico centro di accoglienza.

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

In totale, nel 2015, sono stati 88.300 i bambini che hanno fatto richiesta di asilo nell’Unione Europea. Ma, anche qui, il numero è altamente sottostimato: molti bambini non sanno, non possono perché ridotti in schiavitù, fare alcun tipo di richiesta alle autorità. Autorità viste, oltretutto, con timore.

Le chiamate alle linee del 116.000 su questi casi risultano ingannevolmente basse: solo il 2% i casi a livello europeo nel 2015, segno di una grande sottostima del fenomeno. Se dal 2009 al 2014 le percentuali italiane si allineano a quelle europee, dal 2015 fino al primo trimestre del 2016, l’esplosione del fenomeno migratorio nel nostro Paese si riflette in un notevole incremento della tendenza: nel 2015 i casi di minori stranieri non accompagnati rappresentano ben il 40% dei casi, e solo nei primi tre mesi del 2016 ammontano a 33 segnalazioni ricevute.

In Europa, nel 2015, sono state 209.841 le chiamate ricevute dalla rete europea per i bambini scomparsi. Di queste, il 54% ha riguardato segnalazioni per fughe da casa, mentre il 29% casi di sottrazione parentale.

Nello stesso anno, in Italia, sono stati 163 i casi di bambini scomparsi, fuggiti da casa/istituto o soggetti a rapimento, gestiti da Telefono Azzurro, attraverso il 116.000, il Centro Nazionale di Ascolto 19696 e il Servizio 114 Emergenza Infanzia. Ma Il 2015 è stato un anno particolarmente impegnativo per le hotlines europee del 116.000. I finanziamenti dell’Unione europea, sui quali molte linee fanno affidamento, sono stati interrotti, portando a una diminuzione del bilancio (52%) e delle risorse impiegate nella gestione del servizio (31%). Un calo, quest’ultimo, che ha reso impossibile dare una risposta al 39% di chiamate in arrivo, a fronte di un aumento consistente di casi dal 2011 al 2014