Home Archivio storico 1998-2013 Generico Organici: 9mila cattedre in meno nelle superiori

Organici: 9mila cattedre in meno nelle superiori

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Se nella scuola primaria a settembre si piangerà, nella superiore non si riderà di certo: i tagli investiranno anche quest’ordine di scuola dove si prevedono circa 9mila posti in meno.
Se ci riferisce ai valori assoluti le regioni più colpite saranno Sicilia, Campania, Lazio e Puglia.
Ma la riduzione viene rapportata all’organico attuale, le cose cambiano.
In termini percentuali il taglio più pesante lo subirà la Basilicata dove la riduzione sarà del 7%. In Sicilia il taglio sarà del 6% e in Umbria del 5,5%.
Anche nelle superiori, come nella primaria, le riduzioni saranno maggiori nelle regioni in cui si prevede un calo della popolazione scolastica.
Tra l’altro le recenti norme sull’apprendistato, considerato valido a tutti gli effetti per assolvere l’obbligo di istruzione, potrebbero contribuire in modo significativo alla diminuzione degli alunni iscritti al primo anno della secondaria di secondo grado.
Così come contribuirà anche l’aumento di bocciature al termine del primo ciclo di istruzione che sembra ormai un dato costante.
In questa tabelle (si tratta di una nostra elaborazione) forniamo il dato sulle riduzioni di cattedre nelle superiori previste per il 2011/2012.

Abruzzo 
 
255
Basilicata 
 
194
Calabria 
 
532
Campania 
 
1053
Emilia Romagna 
 
315
Friuli 
 
192
Lazio 
 
1029
Liguria 
 
178
Lombardia 
 
890
Marche 
 
285
Molise 
 
63
Piemonte 
 
468
Puglia 
 
909
Sardegna 
 
354
Sicilia 
 
1216
Toscana 
 
386
Umbria 
 
173
Veneto 
 
541
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese