Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Palermo, a rischio le equipe psicopedagogiche che seguono gli alunni meno fortunati

Palermo, a rischio le equipe psicopedagogiche che seguono gli alunni meno fortunati

CONDIVIDI
  • GUERINI
I tagli ai fondi locali si fanno sentire anche nel settore del sostegno agli alunni meno fortunati: la denuncia giunge dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che il 23 luglio, con l’assessore all’Istruzione, Barbara Evola (ex precaria della scuola e rappresentante di associazioni dei supplenti), ha incontrato un gruppo di assistenti psicopedagogiste. Queste lavoratrici hanno rappresentato ai vertici del capoluogo siciliano “i gravi problemi determinati dal taglio delle risorse e dei posti che – ha sottolineato il Comune – rischiano di mettere a repentaglio il servizio rivolto ai bambini e alle bambine“.
A rischio sarebbero, in particolare, le equipe psicopedagogiche che sostengono il percorso scolastico di bambini e bambine con particolar difficoltà derivanti dal proprio contesto sociale di origine.
Il sindaco Orlando “si è quindi impegnato ad interessare della situazione il Governo nazionale e la direzione regionale per evitare che il servizio sia interrotto con gravi conseguenze sul percorso educativo dei bambini“.
È bene ricordare che le equipe psicopedagogiche sono attive dal 1994, anno in cui si realizzò la stipula di un protocollo d’intesa fra Comune, Provveditorato agli Studi, Tribunale minorile e Servizio sanitario.