Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Palermo, atti vandalici nell’istituto Falcone: svolta la manifestazione “Piantala”

Palermo, atti vandalici nell’istituto Falcone: svolta la manifestazione “Piantala”

CONDIVIDI
  • Credion
Il 3 dicembre si è svolta nell’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone” di Palermo, collocato nel popolare quartiere Zen, la manifestazione “Piantala”, organizzata dal Comune in collaborazione con alcune associazioni di volontariato attive sul territorio.
Durante l’evento è stato svolto un gesto simbolico che mira a sensibilizzare alunni e professori alla tutela ambientale e civica, in una scuola recentemente bersaglio di numerosi atti vandalici. I ragazzi, insieme all’assessore comunale alla Scuola, Barbara Evola e a Maria Falcone, sorella del magistrato ucciso nel ’92, hanno anche riposizionato all’ingresso dell’Istituto il busto in marmo di Giovanni Falcone, restaurato dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti.
In occasione della manifestazione, inoltre, la palestra della scuola è stata riaperta, e dotata di attrezzature sportive donate da Valeria Grasso, testimone di giustizia e presidente del “Movimento Donne Impresa” di Confartigianato Palermo.
“L’iniziativa di questa mattina – ha scritto il sindaco Orlando in una lettera inviata agli alunni e ai professori – è la conferma della vostra volontà di promuovere la legalità e di contrastare quanti, con terribili stragi e mille e mille illegalità, mortificano l’immagine della città e i diritti delle cittadine e dei cittadini e il diritto al futuro dei giovani. Voi, i vostri genitori, i vostri insegnanti, il personale scolastico e il signor preside siete tutti, insieme a tanti altri abitanti dello Zen, un punto di riferimento e di speranza per l’intera città, che vi segue con ammirazione e gratitudine”, ha concluso Orlando.