Home Archivio storico 1998-2013 Generico Pc agli studenti

Pc agli studenti

CONDIVIDI
  • Credion

A un anno di distanza prende il via l’accordo tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Associazione Bancaria Italiana riguardante le agevolazioni per l’acquisto di un computer da parte degli studenti del primo anno della scuola superiore.
L’iniziativa, denominata "PC per gli studenti" era partita a metà marzo del 2000 ed era diretta alla diffusione delle tecnologie informatiche tra gli allievi del primo anno della scuola secondaria superiore, ma era rimasta bloccata per mancanza di finanziamenti.
Ora, con la circolare n. 52 del 23 marzo 2001, il Ministero indica gli adempimenti della scuola allegando le linee guida per la realizzazione del Programma e l’attestato d’iscrizione che il dirigente scolastico dovrà compilare.
Una volta avviata la procedura, le banche che aderiranno all’iniziativa consegneranno al genitore dell’alunno un "buono acquisto" del valore di L. 1.440.000 con il quale potrà comprare un PC presso un rivenditore autorizzato.
La somma verrà poi restituita in 24 rate mensili senza interessi, vale a dire 60.000 lire al mese.

Il 20 marzo 2001, inoltre, è stata firmata anche la convenzione tra Tecnodiffusione Italia e il Ministero della Pubblica Istruzione per la fornitura di un Pc ad ogni studente.

Tutti i prodotti hardware offerti da Tecnodiffusione Italia saranno fabbricati nello stabilimento di Scarmagno (ex Olivetti) e i personal computer della linea Estra saranno personalizzati con logo "Pc per lo studente".

Pc netbook e stampanti potranno essere acquistati dagli studenti presso i negozi Strabilia e Microlink oppure si possono  prenotare telefonicamente chiamando  il numero verde: 800.904.409.

Per maggiori informazioni visita "Ulteriori approfondimenti".