Home Precari Per la stabilizzazione di tutti i precari docenti ed Ata

Per la stabilizzazione di tutti i precari docenti ed Ata

CONDIVIDI

Il SAESE è la prima organizzazione sindacale ad aver aperto una procedura d’infrazione nei confronti dello Stato italiano per abuso reiterato dei contratti a tempo determinato.

In conseguenza di ciò chiede a gran voce la STABILIZZAZIONE DI TUTTI I PRECARI DOCENTI ED ATA, che abbiano maturato almeno trentasei mesi di servizio su contratti con scadenza al 30/06, al 31/08, o con contratti non continuativi.

La terza fascia non deve essere cancellata, anzi si dovrebbe trovare una soluzione per permettere a questi docenti di potersi abilitare. Tra l’altro proprio quest’anno detta graduatoria si è rivelata quanto mai necessaria ed indispensabile, per l’attribuzione di molte supplenze d’istituto.

ICOTEA_19_dentro articolo

Reclutamento per la seconda fascia d’istituto che non sia il concorso.

Il SAESE rivendica l’importanza del diritto al lavoro sancito nell’art 4 della Costituzione là dove si legge che”ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, una attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.”

Pertanto se non dovessimo ottenere delle risposte, da parte del governo Renzi, il sindacato che rappresento si impegna a invitare tutte le altre OO.SS, nell’ avallare, come strumento di lotta, un BLOCCO DEGLI SCRUTINI.

Ricordiamo, altresì, che negli anni Ottanta, con al Ministero della pubblica istruzione, l’on. Franca Falcucci, attraverso il BLOCCO DEGLI SCRUTINI, molti docenti furono immessi in ruolo.

Lottiamo per garantire il lavoro a tutti, perché come sostiene Papa Francesco: “il valore primario del lavoro è il bene della persona umana, perché la realizza come tale, con le sue attitudini e le sue capacità intellettive, creative e manuali”.