Home Archivio storico 1998-2013 Generico Percorsi sperimentali istruzione e formazione professionale: nuovi standard formativi

Percorsi sperimentali istruzione e formazione professionale: nuovi standard formativi

CONDIVIDI
  • Credion

Con avviso del 16 ottobre 2006 la Direzione generale per l’istruzione post-secondaria e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni e degli enti locali ha reso noto che lo scorso 5 ottobre è stato siglato un Accordo tra Ministero della Pubblica Istruzione, Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, per la definizione degli standard formativi minimi relativi alle competenze tecnico-professionali dei percorsi sperimentali triennali, in attuazione Gli standard si riferiscono a 14 figure professionali, la cui denominazione è definita a livello nazionale.
All’Accordo del 5 ottobre 2006, che verrà recepito con decreto adottato di concerto dal Ministro della Pubblica Istruzione e dal Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, sono allegati un documento tecnico che descrive la metodologia relativa al processo di lavoro ed ai criteri adottati, la struttura del format relativo alla descrizione e classificazione degli standard e fornisce linee guida a supporto della compilazione del modello di attestazione finale di qualifica previsto dall’Accordo del 28 ottobre 2004 nonché un altro documento che contiene la denominazione della figura, che riassume i profili regionali ad essa assimilabili, ed individua i relativi standard di competenza declinati in abilità/capacità.