Home Politica scolastica Piano provinciale di dimensionamento della rete scolastica: nessun stravolgimento per le scuola...

Piano provinciale di dimensionamento della rete scolastica: nessun stravolgimento per le scuola della nostra provincia!

CONDIVIDI
  • GUERINI
Il 16 gennaio 2014, presso la sede della Provincia, si è aperto il tavolo di confronto con l’Assessore provinciale all’Istruzione della Provincia di Sassari alla presenza del dirigente dell’ufficio VI, ambito territoriale di Sassari, dott. Sergio Repetto e delle OO.SS. territoriali del comparto scuola. L’assessore ha lamentato il forte ritardo con cui sono state emanate le linee guida dalla regione, diffuse solo nei primi giorni di gennaio e che costringono ad operare in tempi brevissimi all’elaborazione del Piano.
Si sottolinea la disponibilità dell’Assessore Musumeci ad ascoltare le proposte che sono state portate avanti dalla nostra organizzazione sindacale e con soddisfazione si rileva la volontà di non incidere ulteriormente nel piano di dimensionamento delle scuole della Provincia già fortemente penalizzate negli anni precedenti. Non dimentichiamo che le scuole sarde, ma in particolare le scuole della Provincia di Sassari, hanno subito una forte penalizzazione e tutti i tagli e accorpamenti hanno prodotto uno stato di malessere generalizzato destabilizzando completamente le figure professionali delle scuole coinvolte e incidendo fortemente nella qualità dell’offerta formativa dei nostri alunni.
La scure colpì le nostre scuole con “matematica” precisione ed è evidente a tutti che i tagli applicati, benché nascosti da grandi teorie filosofiche e pedagogiche che non possono essere spese impunemente a “persone di scuola” come noi, hanno avuto come unico scopo quello di rispondere a un piano di razionalizzazione nazionale fondato esclusivamente sul risparmio. Nonostante i tempi strettissimi concessi agli Enti Locali la Cisl Scuola esprime soddisfazione per aver potuto manifestare le proprie posizioni rispetto alle proposte emerse in sede d’incontro. In particolare l’aver assecondato la richiesta di attivazione di nuovi indirizzi nella scuola secondaria di secondo grado, da sempre avanzata dalla Cisl Scuola per garantire al nostro territorio un offerta formativa completa e articolata. Ulteriore elemento positivo, molto apprezzato, è l’aumento dei corsi per adulti finalizzati a garantire l’istruzione per adulti nell’ottica dei lifelong learning tanto cara alla Strategia Europa 2020. Grazie all’istituzione del corso per gli adulti presso l’IIS “Musinu” di Thiesi si auspica il recupero della dirigenza per la stessa autonomia scolastica.