Politica, sindacati, docenti e studenti vogliono gli Stati Generali della scuola per costruire una scuola diversa

CONDIVIDI

Da diversi mesi si parla di replicare nuovamente gli Stati Generali della scuola. Lo scopo è quello di discutere su possibili percorsi di riforma del nostro sistema scolastico.

La prima edizione degli Stati Generali si svolse nel 1990 e venne aperta da Sergio Mattarella, all’epoca Ministro della Pubblica Istruzione; all’epoca il dibattito ruotò tutto attorno alla relazione di Sabino Cassese poneva le basi teoriche della autonomia scolastica.

Icotea

A novembre il Ministro Bianchi aveva confermato l’intenzione di promuovere un evento che coinvolga l’intero mondo della scuola.
Ma intanto UDS, Flc-Cgil e alcune associazioni stanno lavorando per un proprio evento in programma dal 18 al 20 febbraio.

Ma l’attesa vera riguarda la convocazione di Stati Generali ufficiali promossi e organizzati dal Ministero.
Di tutto questo e delle reazioni del mondo politico e sindacale si parla nel nostro VIDEO settimanale.