Home Contabilità e bilancio PON 2014/2020, attenti agli errori ricorrenti o documenti incompleti

PON 2014/2020, attenti agli errori ricorrenti o documenti incompleti

CONDIVIDI
  • Credion

Con nota 7989 del 23 marzo 2021 il Ministero dell’Istruzione ha richiamato le scuole ad una gestione più attenta della documentazione probatoria relativa all’effettiva presenza degli allievi e delle figure didattiche/formative nelle giornate di svolgimento dei moduli attivati nell’ambito dei progetti PON 2014/2020.

Infatti, la documentazione in questione risulta spesso predisposta in maniera incompleta o errata.

Icotea

Numerosi sono i casi relativi alle firme di esperti, tutor o allievi incomplete o di contraddizione fra le presenze indicate sul Sistema Informativo e i relativi documenti. Particolarmente diffusa è anche la prassi della stampa dei fogli firme in ritardo rispetto allo svolgimento della lezione.

Nel corso dei controlli di I livello sono state acquisite, a scopo sanante, dichiarazioni dei Dirigenti Scolastici o altri documenti analoghi.

Ma la frequenza di questi errori ha comportato l’effettuazione di rilievi dell’Autorità di audit, per cui non saranno più considerate valide dichiarazioni sananti riguardanti la stampa tardiva dei fogli firma oltre il settimo giorno dall’attività didattica e comunque non sorrette da adeguata e specifica motivazione.

Il mancato rispetto di queste regole potrebbe comportare d’ora in poi rettifiche finanziarie e/o dichiarazioni di inammissibilità della spesa.