Home I lettori ci scrivono Poveri assistenti scolastici sfruttati e beffati…

Poveri assistenti scolastici sfruttati e beffati…

CONDIVIDI

Poveri assistenti amministrativi sfruttati e beffati. io nel 1982 ho dovuto licenziarmi da applicata di ruolo per fare la segretaria supplente ma sono stata fortunata di poter accedere al 1 concorso riservato con altri applicati.
Lo stato dovrebbe impegnare, nella scuola, solo personale che può accedere al ruolo. Fare concorsi con scadenza regolare a forma di test perchè dal corso esce un bravo studente e non un lavoratore. Il lavoratore si sul campo. Graduatorie come le GAE, non inserimento a pettine ma per anni di validità delle graduatorie, in questo modo dopo 3 anni il personale passa a T.I. e non scattano le sanzioni.
Ora sono in pensione e capisco questi lavoratori che oltre all’esperienza hanno fatto funzionare tante scuole con enormi sacrifici.
Non posso partecipare attivamente alla vostra battaglia ma vi sono vicina e vi incoraggio a battagliare.
Questa rivista è stata per anni un mio grande aiuto e spero lo sia anche per voi. ogni mattina apro il mio PC per leggere le novità.

Marilena Dalla Pria

Icotea