Home Archivio storico 1998-2013 Tirocinio formativo attivo Preselettive Tfa tra decreti ministeriali e direttoriali

Preselettive Tfa tra decreti ministeriali e direttoriali

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il ministro Profumo nel suo comunicato del 5 agosto 2012 dice “i test somministrati ai candidati sono stati elaborati da commissioni nominate dal Ministro il 5 agosto 2011 e secretati, per ovvie ragioni di sicurezza". L’ex ministro Gelmini risponde, sentitasi tirata direttamente in ballo, con un post dalla sua pagina di Facebook e dice “Nei giorni scorsi nuove polemiche hanno investito le commissioni che hanno redatto appunto i test del Tfa e si è fatta trapelare la notizia che le commissioni sarebbero state nominate da me lo scorso agosto. L’altro ieri, con un comunicato non troppo spontaneo, il Miur ha infine ricordato che il decreto di nomina delle commissioni è direttoriale e non ministeriale . 
Un decreto ministeriale nell’ordinamento giuridico italiano, è un atto amministrativo emesso da un Ministro nell’ambito delle materie di competenza del suo dicastero; non ha forza di legge e, nel sistema delle fonti del diritto, può rivestire il carattere di fonte normativa secondaria, laddove ponga un regolamento. 
Quindi l’ex ministro Gelmini afferma di non aver firmato il decreto n 52 del 5 agosto 2011, in quanto lo avrà concepito, sotto il suo mandato ministeriale, un direttore generale che al momento giace nell’ombra. Mentre si sta svolgendo questo balletto di mancata assunzione di responsabilità, i partecipanti al concorso Tfa osservano, le testate giornalistiche e i siti web di settore osservano, 
il mondo della scuola osserva, le famiglie di tutti gli operatori scolastici osservano, i cittadini più informati osservano, mentre la fine dell’attuale legislatura inesorabilmente si avvicina.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese