Home Archivio storico 1998-2013 Generico Presidenti e commissari d’esame scuole italiane all’estero

Presidenti e commissari d’esame scuole italiane all’estero

CONDIVIDI
  • Credion


Gli aspiranti appartenenti alle categorie aventi titolo alla nomina ai sensi della circolare, e che siano in possesso dei requisiti prescritti, debbono presentare domanda al:

Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale – Ufficio IV – Piazzale della Farnesina 00194 Roma

Icotea

La domanda andrà redatta esclusivamente compilando il modello allegato (all. B). La stessa domanda, una volta sottoscritta dall’interessato, dovrà altresì essere timbrata e firmata dal competente superiore gerarchico per rilascio di nulla-osta.
La domanda del personale in servizio all’estero dovrà essere trasmessa al Ministero degli Affari esteri per il tramite della competente rappresentanza diplomatica o consolare entro e non oltre il 20 febbraio 2001. Ai fini dell’accertamento del termine farà esclusiva fede la data acquisita al protocollo della stessa rappresentanza diplomatica o consolare.
La domanda del personale in servizio in Italia dovrà essere spedita a cura dell’interessato, e a mezzo raccomandata ordinaria, entro e non oltre il 20 febbraio 2001. Ai fini dell’accertamento del termine farà esclusiva fede il timbro postale della raccomandata in oggetto.

Il termine del 20 febbraio 2001 è perentorio anche per gli aspiranti che intendano esprimere preferenze per sedi con esami in calendario australe.

Non possono produrre domanda coloro che abbiano ricevuto nomina dal Ministero degli Affari Esteri per esami presso le scuole italiane all’estero negli ultimi due anni scolastici (1998/1999 e 1999/2000) precedenti l’anno scolastico in corso (2000/2001).

Le domande prive del prescritto nulla-osta, o inviate oltre la data su indicata, ovvero contenenti dati personali incompleti o illeggibili, non saranno prese in considerazione.

Non saranno nominati coloro che, in caso di indisponibilità delle sedi richieste, non abbiano esplicitamente dichiarato nella domanda la disponibilità per qualsiasi altra sede.

I presidenti e i commissari negli esami finali di Stato e i presidenti negli esami di licenza media non potranno essere nominati in commissioni operanti nella stessa scuola dove prestino servizio o dove abbiano prestato servizio, in commissione di esame, nei due anni precedenti l’anno in corso.

La valutazione dei titoli sarà effettuata con i criteri oggettivi di cui all’alleg. C1.

Tutte le dichiarazioni contenute nella domanda e nel curriculum sono rese ai sensi delle leggi nn. 15/1968 e 127/1997 sotto la personale responsabilità del dichiarante. Il Ministero degli Affari Esteri si riserva in ogni momento la facoltà di controllarne la veridicità.

Il curriculum contenente le dichiarazioni riguardanti il possesso dei titoli, oltre ad essere redatto sul modulo allegato, deve essere corredato dai dati necessari per gli opportuni riscontri (ad esempio: concorso bandito con D. M. n. …del…; ovvero seconda laurea in….. conseguita il… presso l’Università degli studi di…; ecc.). I titoli indicati invece in modo generico non potranno in nessun caso essere oggetto di valutazione. Non sono ammesse integrazioni di titoli successivamente all’avvenuta presentazione della domanda.