Home Politica scolastica Professionali da chiudere? Il direttore: tanti docenti a fine carriera meritano più...

Professionali da chiudere? Il direttore: tanti docenti a fine carriera meritano più rispetto

CONDIVIDI

Fa discutere l’idea espressa da Velentina Aprea, ex viceministro dell’Istruzione e oggi assessore all’Istruzione della Regione Lombardia.

La proposta di chiudere gli istituti professionali, con 60mila docenti perdenti posto da ricollocare altrove, utilizzandoli anche nell’ambito del potenziamento scolastico introdotto dalla Legge 107/15, ha messo sul chi va là tantissimi professori della secondaria che oggi operano in questo settore scolastico.

Icotea

Alessandro Giuliani, direttore della Tecnica della Scuola, ne ha parlato a Radio Cusano Campus, nel corso della trasmissione Open Day, sostenendo che “questi insegnanti, molti dei quali a fine carriera, meriterebbe più rispetto. Invece, per loro un’eventualità come quella prospettata dalla Aprea li farebbe diventare docenti-jolly all’interno dei vari istituti. Ma una cosa è fare il ‘potenziatore’ quando si hanno 30 o 40 anni, un’altra a 60 anni”.

Durante la puntata settimanale del 4 luglio, il nostro direttore ha anche affrontato il tema dei trasferimenti dei docenti della scuola secondaria, pubblicati il 4 luglio a livello provinciale e che da qui al 13 agosto conosceranno il loro destino, e delle mancate modifiche per il popolo della scuola sul fronte degli aggiustamenti della riforma Fornero, con docenti e Ata che per l’ennesima volta sembrano destinati a passare in secondo piano.

Ascolta l’intervento del direttore Giuliani (clicca qui)