Home Archivio storico 1998-2013 Attività parlamentare Profumo dice un deciso no al blocco del turn over

Profumo dice un deciso no al blocco del turn over

CONDIVIDI
  • GUERINI

Profumo pur riconoscendo il momento di grave difficoltà economica che sta colpendo il comparto della conoscenza è sembrato ottimista per la progettualità messa in atto dagli enti di ricerca.
 Il ministro si è mostrato fiducioso anche in relazione alle modifiche che verranno apportate nel percorso di conversione in legge della spending review.
 Profumo esprime decisamente la sua contrarietà al blocco del turn over. Il governo ha imposto un nuovo blocco fino al 2016: per tutto il 2013 e il 2014 gli enti di ricerca e gli atenei potranno programmare nuove assunzioni solo per il 20%, mentre per il 2015 il blocco sarà al 50%. Il ministro Profumo assicura che si batterà per rivedere quella percentuale. 
Troppo vessatoria con i nostri giovani ricercatori. 
Spende parole di lode per i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che così tanto hanno collaborato alla scoperta del bosone di Higgs, rassicurando che sarà suo interesse recuperare risorse per gli enti di ricerca. Si sofferma anche sugli aspetti della qualità della ricerca, che a volte risulta dispersiva e anche sprecona, tanto da quantificare lo spreco in 40 centesimi ogni euro che investiamo sulla ricerca.